Vitamina E-ascorbato di potassio-limone-selenio-beta carotene-CoQ10-germanio_conferenza alla WAF_24-11-2017

Conferenza tenuta alla sede di Lozza della WAF Onlus. Seconda parte del ciclo di incontri dal titolo “L’uso intelligente degli integratori: come rimanere in salute con rimedi semplici e alla portata di tutti”.

Si esaminano le preziose e insostituibili proprietà della vitamina E, importantissimo antiossidante lipidico che lavora in sinergia con la vitamina C ed il selenio, efficace contro la formazione della placca ateromatosa, la pressione alta, l’eccesso di colesterolo “cattivo”, l’invecchiamento precoce degli organi interni e della pelle, oltre che “cosmetico naturale” contro la formazione di rughe e molto altro ancora.

Si parla poi dell’Ascorbato di Potassio, dapprima studiato come semplice ed economico baluardo contro il cancro, ma che nel corso degli anni si è dimostrato efficace anche nella prevenzione delle infezioni virali di ogni tipo (comprese le influenze stagionali ma senza i problemi causati dalle vaccinazioni), oltre ad essere un potente anti-ossidante attivo nei confronti dei dannosi radicali liberi che causano invecchiamento e degenerazioe cellulare.

Si tratta poi del Limone e delle sue proprietà deacidificanti, dovute alla presenza, fra le altre cose, dei preziosi “acidi deboli” citrico, malico e tartarico.

Il Beta Carotene, altro insostituibile anti-ossidante che rende quasi impossibile la formazione di quasi tutti i più pericolosi tumori sia nell’uomo che negli animali, e che permette anche di ottenere in tempi brevi una splendida abbronzatura solare, senza scottature, senza rischi di invecchiamento della pelle e senza l’uso delle costose e anti-ecologiche creme solari (riconosciuti distruttori ormonali a livello dell’ecosistema, e responsabili di buona parte dello sbiancamento e della morte delle barriere coralline). Non manco di parlare della protezione offerta dal beta carotene (o meglio da quel complesso di carotenoidi che per semplicità ci siamo abituati a chiamare “beta carotene”) nei confronti dei tumori polmonari dei forti fumatori, smentendo lo studio sciagurato che, partendo da premesse e metodologie superficiali e sbagliate, è giunto a conclusioni opposte. Purtroppo questo studio, pur smentito da ricerche successive, continua a girare su internet e anche in ambienti medici poco informati, definendo il beta carotene come “pericoloso agente cancerogeno” per i fumatori, creando ingiustificato allarmismo e privando i fumatori creduloni di un’importantissima difesa. Nella discussione accenno anche ai diversi gradi di pericolosità dei diversi tipo di sigarette, rapportati ai diversi contenuti di zucchero dei tabacchi biondi rispetto a quelli neri (argomento trattato in maniera più approfondita nella conferenza “Atelier del Borgo-Cibo & salute 2_Lo zucchero”  ( http://www.giuseppelimido.com/atel-d-b-cibo-e-salute-2-lo-zucchero/ ).

Il Selenio, semplice da usare, molto economico ed efficacissimo sia nella prevenzione tumorale (dove riduce di ben 3 volte il rischio di cancro!) sia nel contrastare l’invecchiamento precoce, prezioso ed indispensabile precursore del glutatione perossidasi, il più potente antiossidante che il nostro corpo è in grado di produrre da sè, sempre a patto che abbia a disposizione una buona fonte di selenio.

Il Coenzima Q10, indispensabile alla respirazione cellulare ed alla produzione di ATP (adenosintrifosfato) da parte dei mitocondri, vere centrali di energia delle cellule. Ci protegge inoltre da attacchi cardiaci e dai danni causati da un malaugurato infarto, oltre ad essere assai efficace nei confronti dei soliti radicali liberi.

E finalmente il Germanio, poco conosciuto e raro da trovare negli alimenti, che possiede numerose doti preziose utili alla prevenzione tumorale e indispensabile in caso di malattia.

Esposizione dinamica con audio chiaro e comprensibile.  Per scaricare il file in formato MP3 cliccare sul link qua sotto: 16,6 MB, durata 2 h e 25′

 

 

1 commento

  1. Pino says:

    Conferenza ben udibile ed interessante. Nonostante la lunghezza dell’esposizione (2 ore e 25′ sono molte!)non rischia di annoiare e mantiene alta l’attenzione. Interessanti anche gli interventi del pubblico. Grazie alla WAF per aver organizzato questi incontri!